Periferie, sardine, gattopardi: la sinistra che non riesce a convincere

e che deve sforzarsi di aiutare le persone a vincere le paure e a affrontare le sfide del futuro. Quando la politica non ha idee e progetti esiste una soluzione sicura, che pratica da parecchi anni: cambiare almeno l’abito. Ma fare i gattopardi non basta e non basterà.

Dal Governo della paura alla paura del Governo, la sinistra in mare aperto tra sardine, tonni e sgombri

parole irriverenti … e così gli storici nemici, pidioti e grullini, spinti dalla paura di Salvini e di trovarsi senza casa in Parlamento, si sono ritrovati insieme a costruire un cambio di fronte.

Siamo tutti corrotti? Siamo tutti corruttori? La sinistra alla prova dell’etica.

Il nostro Paese è periodicamente percorso da indagini della magistratura su episodi di corruzione più o meno gravi e il pensiero corre alla madre di tutte le corruzioni, Tangentopoli: non è proprio cambiato nulla da allora?

La casa è un diritto, ma la sinistra è molto distratta.

Recenti cronache romane sulla vicenda delle abitazioni negate ai Rom perché «prima gli italiani», hanno messo in evidenza il conflitto sociale sul tema della casa. Dopo essere stata definita come la classica «guerra tra poveri», il tema casa non pare abbia richiamato a sufficienza l’attenzione del centrosinistra a una riflessione più generale …