ControPiede

La Lega non è il PCI, ma in Estate Salvini è IL MIGLIORE

La Prima Repubblica aveva i Governi Balneari, la Seconda ha l’Estate salviniana. L’Estate è il tempo di Salvini . Con il Gran Caldo Matteo riesce ad elaborare dottrine e strategie politiche sicuramente sorprendenti.

L’Estate di un anno fa faceva cadere il Governo Conte di cui era Ministro. Quest’Estate non riuscendo a far cadere il secondo Governo Conte, forse perchè non ne è Ministro, ha pensato di auto nominarsi erede del PCI e di Enrico Berlinguer. Si , è tutto vero … e non è la prima volta.

Nel 2015 attaccava il PD dicendo che molte persone che  “votavano Berlinguer ora dicono che questa non è la loro sinistra”.

 Nel 2016  Salvini si è lasciato andare a molteplici paragoni: Firenze: “Qualcuno mi ha detto siete matti? Piazza Santa Croce la riempiva solo Berlinguer. Noi abbiamo accettato la sfida”.  – Alla radio: “la sinistra ormai è ridotta ai minimi termini” e che “una volta la trovavi nei quartieri, nelle fabbriche mentre oggi la trovi nelle banche: rimpiango la sinistra di Berlinguer”. Sempre nel 2016: “Berlinguer andava in fabbrica, conosceva gli operai, Renzi non ne conosce neanche uno, Renzi conosce i banchieri. Ci tocca fare anche il lavoro della sinistra

2018, Estate (ovviamente) Matteo Salvini è Ministro dell’Interno : “i valori portati avanti da Berlinguer erano di ben altro spessore rispetto a quelli della sinistra contemporanea” 

2019 Estate ( incredibile) , ha detto che a sinistra “sono passati da Enrico Berlinguer a Carola da Berlino , c’è una bella differenza… e si stupiscono perché molti operai, artigiani, precari, giovani e agricoltori votano Lega e non votano più a sinistra”. 

Eccoci all’Estate del 2020. Salvini annuncia , con enfasi, il trasferimento della sede romana della Lega in via Botteghe Oscure : “i  valori di una certa sinistra che fu, quella di Berlinguer, del lavoro, degli artigiani, sono stati raccolti dalla Lega ,  se il Pd chiude Botteghe Oscure e la Lega riapre io sono contento, è un bel segnale”.

Noi siamo convinti che il mondo, anche questo terribile, intricato mondo di oggi può essere conosciuto, interpretato, trasformato e messo al servizio dell’uomo, del suo benessere, della sua felicità. La lotta per questo obiettivo è una prova che può riempire degnamente una vita.Queste sono le parole di Enrico Berlinguer, non c’è nulla di più da aggiungere..

La Lega non è l’erede del PCI. Salvini non è l’erede di Berlinguer, nè di Gramsci, nè di Togliatti.

In Estate, però, Matteo è sicuramente IL MIGLIORE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *