L’Europa ipocrita e gli evasori fiscali

Si definiscono paradisi fiscali gli stati che hanno imposizione fiscale troppo bassa, tassano meno i redditi prodotti all’estero, sono disponibili ad essere sedi di società fittizie. Si sa bene quali sono questi stati: il nostro governo in passato ne aveva ufficialmente elencati 62 (decreto Min. Finanze 4 maggio 1999).